Articoli in evidenza
riqualificazione

Talete, il Comitato Levante libero torna all’attacco: “Che fine ha fatto la convocazione del tavolo tecnico?”

Talete, il Comitato Levante libero torna all'attacco: "Che fine ha fatto la convocazione del tavolo tecnico?"

Il portavoce Implatini sollecita il sindaco Italia e paventa che qualcuno stia invece ancora valutando di spendere denaro pubblico sul parcheggio

Il Comitato “Levante libero” torna a farsi sentire sulla questione ancora aperta della richiesta di demolizione della copertura del parcheggio Talete definito eco-mostro.

Il portavoce, Giuseppe Implatini va nuovamente all’attacco dell’amministrazione comunale e si chiede se “qualcuno stia ancora valutando di spendere altro denaro pubblico su una struttura a garage, costruita male e priva di collaudo tecnico amministrativo.

Ragionevolmente – continua – non sarebbe d’obbligo invece sbrigarsi per presentare un progetto serio di demolizione e riqualificazione di tutta l’area approfittando dei finanziamenti del Pnrr?

Tutto ciò – insiste – a maggior ragione in considerazione del rinvio di un anno dell’udienza di appello che
vede il Comune di Siracusa già condannato in primo grado a restituire alla Regione 10 milioni di euro per aver costruito il parcheggio Talete al posto di una via di fuga”.

Implatini poi si rivolge direttamente al sindaco Italia: “I cittadini, l’assessore Regionale alle Infrastrutture, l’Università di Architettura di Siracusa, il comitato – attacca – stanno ancora aspettando la sua convocazione del tavolo tecnico, la formalizzazione della proposta, che a partire dalla demolizione della copertura del Talete a favore del recupero di circa 25mila metri quadri di parco urbano con 300 metri di lungomare su acque limpide, possa chiudere una delle pagine più buie dell’abusivismo e sfregio del territorio di Stato che la Sicilia abbia mai subito”.

Riferendosi poi al circolo sportivo che la scorsa settimana, rivolgendosi all’amministrazione comunale aveva sollecitato interventi di pulizia del Talete, Implatini  chiede “come alcune realtà composte da sportivi non abbiano
preso posizione pubblica avvalorando invece la tesi di restituire 300 metri di costa fruibile per ogni tipo di attività al levante di Ortigia”.

In ultimo il portavoce del Comitato chiede, rivolgendosi all’assessore alla legalità, Granata, di conoscere “l’esito delle indagini interne per fare luce sulle responsabilità della fruizione del parcheggio Talete in assenza di certificazione antincendio e con l’impianto fuori uso”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE