MENU
Articoli in evidenza
infrastrutture

Sp 58 al buio: l’associazione pro Arenella reclama il ripristino dell’illuminazione pubblica

Sp 58 al buio: l'associazione pro Arenella reclama il ripristino dell'illuminazione pubblica

Da 13 anni solleciti inoltrati al Libero Consorzio rimasti finora inascoltati

Anni di solleciti, ben 13, per ottenere il ripristino dell’illuminazione pubblica sulla SP 58 dall’incrocio Terrauzza-Arenella, ma ancora nulla.

A denunciarlo è il presidente dell’Associazione pro Arenella, Alessia Munzone.

“La strada – scrive in una nota – è abbastanza pericolosa specialmente durante le ore serali. In essa sono presenti diverse curve pericolose non evidenziate da segnaletiche catarifrangenti.

Sul tratto della Sp 58 inoltre – aggiunge – insistono diverse strutture ricettive e la farmacia con apertura annuale. Ormai l’assenza di illuminazione ha reso l’area preda di incivili che considerano i luoghi una discarica di rifiuti di qualsiasi genere incrementando la pericolosità per gli automobilisti.

Diversi i solleciti, diverse le riunioni con il Libero Consorzio – lamenta amcora Munzone – che oggi hanno portato alla realizzazione del progetto esecutivo e all’attesa dei fondi per la realizzazione dell’opera.

E’ necessario nell’immediato capire la disponibilità di tali fondi indicati dal Libero Consorzio: è impossibile – conclude – pensare che in 13 anni nessuna somma sia stato possibile destinare per la messa in sicurezza di questo tratto di strada”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE