Articoli in evidenza
la vicenda

Scioglimento consiglio comunale di Siracusa, ricorso respinto dal Cga: “E’ legittimo”

Scioglimento consiglio comunale di Siracusa, ricorso respinto dal Cga: "E' legittimo"

Il civico consesso era stato sciolto per la mancata approvazione nei termini di legge del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2018

Legittimo lo scioglimento del Consiglio comunale di Siracusa a fronte della mancata approvazione, nei termini di legge, del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2018.

Questo quanto ha stabilito la sezione del Cga riunita il 12 ottobre scorso per esprimersi sul ricorso presentato da 9 consiglieri comunali al presidente della Regione con il quale chiedevano l’annullamento del decreto di scioglimento del civico consesso.

A presentarlo erano stati Ezechia Reale, Federica Barbagallo, Giovanni Boscarino, Salvatore Castagnino, Salvatore Costantino Muccio, Alessandro Di Mauro, Antonino Trimarchi, Francesco Zappalà e Ferdinando Messina.

Questi i passaggi della sentenza che in 35 pagine estremamente articolate ne delineano le ragioni: “Il principio di legalità risulta osservato posto che i presupposti per applicare la misura dello scioglimento del consiglio comunale risultano individuati in maniera sufficientemente specifica.

Il corpus normativo integrato applicabile, risulta delineato in maniera bastevolmente precisa. Gli interessati sono stati posti nella condizione di conoscere caratteristiche e conseguenze delle condotte omissive dell’organo.

Infine, la tesi della retroattività delle modifiche sanzionatorie in mitius e il richiamo a Corte cost., sent. n. 63 del 2019, appaiono eccentrici rispetto al thema decidendum, che attiene agli effetti di inadempimenti a obblighi del
Consiglio, fondamentali per il funzionamento dell’Ente”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *