Articoli in evidenza
l'intervento

Rischio idrogeologico a Siracusa, Italia Viva: “Che fine ha fatto il progetto di regimentazione delle acque del canale Grimaldi?”

Rischio idrogeologico a Siracusa, Italia Viva: "Che fine ha fatto il progetto di regimentazione delle acque del canale Grimaldi?"

I coordinatori cittadini Lo Giudice e Piccione auspicano che l’amministrazione comunale abbia un piano di azione preciso per impiegare i fondi Pnrr

“Anche questo anno, come ogni anno, con il cominciare delle piogge abbondanti, ci ritroviamo a
contare i danni ed a lamentare il pessimo stato dei canali di acque bianche della città”.  Ad intervenire sono Donatella Lo Giudice e Salvatore Piccione, coordinatori cittadini di Italia Viva.

“Quel che più di tutto ci stupisce – spiegano i due esponenti di Italia Viva a Siracusa – è scoprire che non è stato rispettato il termine del marzo 2020 per la presentazione dei progetti inseriti nel piano finanziario dell’Agenda Urbana relativi proprio agli interventi di miglioramento della capacità di deflusso dei canali di scolo delle acque meteoriche per
la riduzione del rischio idraulico.

Nell’ambito di questi interventi, infatti, – proseguono – nel 2017 l’amministrazione Garozzo aveva inserito proprio la realizzazione di opere di regimentazione delle acque del canale Grimaldi, che in contrada Fusco riceve le acque provenienti da Epipoli tramite il grande canale di gronda realizzato a monte dalla provincia di Siracusa. Un’opera
di cui era già stata affidata la progettazione nel 2017, ma di cui ora non vi è più traccia”.

In considerazione delle tante opere da realizzare per risolvere gravi problematiche Lo Giudice e Piccione si chiedono come intende operare l’amministrazione: “Speriamo – concludono i coordinatori di Italia Viva –  che abbia un piano di azione preciso e che non perda il treno del Pnrr come ha perso quello di Agenda Urbana”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *