MENU
Articoli in evidenza
il progetto del genio civile

Porto rifugio di Santa Panagia, il 14 dicembre l’aggiudicazione dei lavori di messa in sicurezza

Porto rifugio di Santa Panagia, il 14 dicembre l'aggiudicazione dei lavori di messa in sicurezza

Ne dà notizia Carlo Gilistro (M5S). Tutto il braccio, compreso il riccio di testa, ritorneranno in piena condizione operativa

“Il 14 dicembre verranno aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza del porto rifugio di Santa Panagia”.

A darne notizia è il deputato regionale Carlo Gilistro (M5s):”Finalmente si sblocca una vicenda su cui ci siamo impegnati negli anni scorsi, con Stefano Zito e Paolo Ficara, riuscendo ad ottenere un importante finanziamento regionale.

Il progetto redatto dal Genio Civile – riferisce Gilistro – prevede un intervento ampio e quindi tutto il braccio a protezione del porto rifugio, compreso il riccio di testa, ritorneranno in piena condizione operativa.

Mi auguro che questa volta l’azione della Regione sia celere e senza ulteriori perdite di tempo che sono già costate altresì danni alla struttura.

Nei giorni scorsi – fa separare il deputato regionale – ha ceduto una ulteriore parte del braccio di protezione del porto rifugio, a causa del maltempo.

Far partire in  fretta i lavori diventa adesso prioritario. E’ un atto necessario – conclude – per garantire la sicurezza di quanti operano all’interno della struttura portuale a servizio della zona industriale e della marineria siracusana”.

In prospettiva Gilistro si dichiara per l’inclusione del porto rifugio di Santa Panagia e del porto Grande di Siracusa  nel perimetro dell’Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Orientale.

“Sarebbe così possibile – dichiara – uno sviluppo organico ed integrato con Augusta e Catania, attraverso un’Autorità attiva e capace negli ultimi anni di attrarre fondi e sbloccare progetti e lavori, dopo un lungo stallo.

La Regione – conclude – rinunci alle sue pretese economiche sui due scali, permettendo lo sviluppo di una migliore economia portuale per aziende e lavoratori siracusani”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE