Articoli in evidenza
la denuncia

Nuovo grido d’allarme per l’Arenella: dallo scarico a mare di liquami al rischio crollo del muro VIDEO

Un residente reitera la richiesta di intervento alla Procura, al Prefetto, al Comune, alla Capitaneria, alla Polizia ambientale

Nuovo grido d’allarme per la località balneare dell’Arenella a Siracusa. A lanciarlo è Giorgio Nanì La Terra, residente della zona, che ha più volte denunciato il degrado in cui versa l’intera zona.

“La fogna – riferisce – scarica a mare un fiume di liquami invade la spiaggia e il mare dell’Arenella. Il costone di cemento dell’ex lido polizia peggiora visibilmente e si sposta di diversi centimetri. All’ex lido Aeronautica un blocco di almeno 50 metri cubi di cemento ha ceduto e da anni è messo lì. Tutto ciò nel silenzio di tutti.

La situazione – aggiunge – è insostenibile. Io non ci sto a vivere così, a pagare il servizio di fognatura che all’Arenella non esiste”.

In un video girato ieri il residente documenta tutte le sue denunce: dallo sversamento in mare di liquami, allo stato del muro sovrastante l’ex lido della Polizia.

Da qui la richiesta ad intervenire rivolta alla Procura, all’amministrazione comunale, alla Regione, al Prefetto che sulla vicenda si è già espresso tempo fa, sollecitando interventi risolutivi, alla Capitaneria, al Nucleo di Polizia ambientale, alla Polizia municipale.

“Chiedo di intervenire – conclude Giorgio Nanì La Terra – per ristabilire la legalità e garantire l’incolumità pubblica e privata del cittadino”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *