Articoli in evidenza
politica

Lealtà e Condivisione e l’appoggio alla giunta Italia: nulla di deciso, indetta una nuova assemblea

Lealtà e Condivisione e l'appoggio alla giunta Italia: nulla di deciso, indetta una nuova assemblea

La notizia arriva direttamente dal presidente Giovanni Randazzo che smentisce che sia già stata presa una decisione

Sono giornate convulse quelle sta vivendo il movimento di Lealtà e Condivisione: sul tavolo la decisione di continuare, o meno, a sostenere l’amministrazione Italia.

E se ieri voci e indiscrezioni sempre più insistenti davano per certo il ritiro dell’appoggio alla giunta comunale, questa mattina arriva una novità e arriva direttamente dal presidente di Lealtà e Condivisione, Giovanni Randazzo, che smentisce la decisione già presa.

Poche parole che rendono l’idea del trambusto interno al movimento reduce da 2 riunioni: “Abbiamo indetto una nuova assemblea – ci dice Randazzo – in cui definiremo a breve e a tutti i riguardi la nostra posizione”.

Una novità questa che fa seguito all’ incontro di ieri tra il sindaco Francesco Italia ed il Presidente L&C Giovanni Randazzo “per riferire quanto discusso ed acquisire le opportune relative determinazioni”.

E già, perché il movimento dovrà prendere una decisione che riguarda il sostegno a breve scadenza che determinerà le scelte sul rimpasto di giunta, rimasta orfana nei mesi scorsi dei due esponenti di Italia Viva e reduce dal divorzio unilaterale del Partito Democratico.

Ma non solo, il sindaco Italia ha detto a chiare lettere che si aspetta una decisione sul sostegno alla sua ricandidatura per le amministrative del 2023.

 

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento