Articoli in evidenza
convenzione Regione-Vigili del fuoco

Incendi estivi, squadre aggiuntive per contrastare i roghi: una assegnata a Siracusa

Incendi estivi, squadre aggiuntive per contrastare i roghi: una assegnata a Siracusa

In tutta la Sicilia saranno 13, oltre a personale specializzato nel coordinamento delle attività da destinare alla sala operativa regionale

Una squadra aggiuntiva di pronto intervento dei vigili del fuoco per contrastare gli incendi estivi sarà dislocata a Siracusa.

In tutta la Sicilia saranno 13, oltre a personale specializzato nel coordinamento delle attività da destinare alla sala operativa regionale.

Questo quanto prevede una convenzione firmata questa mattina tra la Regione Siciliana e il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco-direzione della Sicilia, in accordo con il Ministero dell’Interno con il coinvolgimento del Corpo forestale della Regione Siciliana e del sistema di volontariato di Protezione Civile regionale.

L’obiettivo è quello di limitare i danni al patrimonio naturalistico e migliorare la sicurezza della collettività.

Oltre all’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Cordaro, a firmare la convenzione il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani (per conto del Ministero dell’Interno), il direttore dei Vigili del fuoco Sicilia Ennio Aquilino, il dirigente generale del dipartimento regionale della Protezione civile Salvo Cocina, il comandante del Corpo forestale Giovanni Salerno.

Quest’anno in Sicilia si potrà contare sulla geolocalizzazione delle squadre presenti sul territorio e su satelliti geostazionari che consentiranno di dare l’allarme direttamente alla Sala operativa unificata permanente .

Rafforzata, inoltre, la presenza per lo spegnimento anche distaccando un aeromobile su Catania, e curando la formazione dei volontari di Protezione civile.

Con un investimento di quasi 2 milioni di euro del bilancio regionale, dal 10 giugno al 10 settembre di quest’anno, si procederà a un potenziamento della Sala operativa unificata permanente (Soup) della Regione con personale dei Vigili del fuoco.

La direzione delle operazioni di spegnimento sarà in capo al personale del Corpo forestale e a quello del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Tra gli enti è previsto uno scambio di dati in tempo reale e di statistiche.

Le squadre antincendio boschivo aggiuntive, saranno dotate di automezzi e attrezzature dedicate e presidi temporanei, in servizio diurno dalle 8 alle 20, estensibile in caso di situazioni di pericolo.

Nel dettaglio, ci saranno 13 squadre aggiuntive, composte da 5 vigili, da distribuire sul territorio siciliano, con particolare attenzione alle piccole isole: 1 rispettivamente ad Agrigento, a Caltanissetta, a Catania, a Enna, a Ragusa e Siracusa, 2 a Messina-Vulcano, 3 a Palermo-Ustica, 2 a Trapani-Favignana.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE