Articoli in evidenza
prefettura

Green pass, dal 6 dicembre anche in provincia di Siracusa controlli interforze

Green pass, dal 6 dicembre anche in provincia di Siracusa controlli interforze

Per i trasgressori restano in vigore sanzioni amministrative e per gli esercenti, dopo 2 violazioni, la chiusura dell’attività da uno a 10 giorni

Pronto a scattare il  Piano dei controlli volti a garantire il rispetto dell’obbligo del possesso del green pass messo a punto. dal Prefetto Giusi Scaduto.

La pianificazione è coerente con la linea  concordata il 29 novembre con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, cui hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze di polizia territoriali, i 21 Sindaci della provincia ed il dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste di Siracusa.

In particolare, dal 6 dicembre è previsto che le verifiche, seppur a campione, siano costanti sull’intero territorio provinciale, interessando tutte le attività e tutti i luoghi per l’accesso ai quali è previsto il possesso del green pass rafforzato e non.

L’ultimo decreto, il Dl 172 , ha introdotto una certificazione verde rafforzata (super green pass), rilasciata solo ai vaccinati e ai guariti dal Covid, per poter accedere a determinate attività e/o servizi.

Rimane, invece, ferma la necessità del green pass “base” per poter fruire, tra l’altro, dei mezzi del trasporto pubblico locale.

I servizi di controllo, che riguarderanno anche il rispetto di ogni eventuale e ulteriore misura che dovesse essere prevista dalle autorità sanitarie a carattere regionale e locale, saranno garantiti dalle Forze di polizia territoriali, con il concorso delle Polizie provinciale e municipali, dell’Ispettorato Ripartimentale delle foreste, delle specialità della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

Il Prefetto Giusi Scaduto ha, inoltre, invitato la Camera di Commercio del Sud Est Sicilia e le associazioni di categoria a sensibilizzare gli operatori economici sulla rigorosa osservanza delle nuove disposizioni che prevedono sanzioni non solo per i fruitori dei servizi, ma anche per gli esercenti.

Sotto state, infatti, confermate le sanzioni già in essere: da 400 a 1.000 euro e la possibilità, dopo l’accertamento di due violazioni dell’obbligo di verificare il possesso del green pass, la chiusura dell’esercizio o dell’attività da uno a dieci giorni.

“Continuo a confidare nel senso di responsabilità dei cittadini e degli operatori economici – sottolinea il Prefetto – perché lo scopo di queste misure e dei serrati controlli che saranno effettuati è esclusivamente la tutela della salute pubblica e la sicurezza del sistema sociale ed economico”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento