Articoli in evidenza
SETTORE TRASPORTI E MOBILITÀ

Furbetti della Ztl in Ortigia, accertamenti su presunte irregolarità da parte di gestori di strutture ricettive

Furbetti della Ztl in Ortigia, accertamenti su presunte irregolarità da parte di gestori di strutture ricettive

Utilizzerebbero le loro credenziali per consentire l’ingresso in Ortigia a mezzi non autorizzati che apparterrebbero anche a persone residenti a Siracusa

Utilizzerebbero le loro credenziali per consentire l’ingresso in Ortigia, nelle fasce orarie in cui la Ztl è attiva, a mezzi non autorizzati che apparterrebbero anche a persone residenti a Siracusa. A cercare di aggirare il sistema della zona a traffico limitato nel centro storico sarebbero i titolari di alcune strutture ricettive.

Il settore Trasporti e diritto alla mobilità ha avviato una serie di accertamenti per verificare la fondatezza di queste voci.

“Ci auguriamo – commentano il sindaco, Francesco Italia, e l’assessore Maura Fontana – che le voci siano infondate perché, diversamente, saremmo in presenza di un fatto grave messo in atto da imprenditori che per primi dovrebbero avere a cuore la salvaguardia di Ortigia. Contro queste persone interverremo in modo fermo, ciò anche a salvaguardia di tutti gli altri operatori commerciali del centro storico che tengono alla città e che hanno con l’Amministrazione un confronto sincero e costruttivo”.

“Qualora i sospetti rispondessero a verità – commenta Giuseppe Rosano, presidente di Noi albergatori Siracusa – mi auguro che quei gestori di strutture ricettive di Ortigia che non rispettano le regole e, anzi, fanno ricorso a espedienti ingannevoli per aggirarle, siano perseguiti senza alcuna pietà. Episodi simili, infatti, per colpa di alcune persone scorrette, sicuramente rare eccezioni, andrebbero a minare la credibilità e la reputazione di un settore che lavora seriamente tra mille difficoltà, non ultime quelle legate alla pandemia da Covid-19. Perciò – conclude il presidente di Noi albergatori Siracusa – mi auguro che sulla vicenda si riesca a fare luce al più presto”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *