Articoli in evidenza
la denuncia

Fonte Ciane ancora inaccessibile a 2 mesi dal nubifragio di ottobre

Fonte Ciane ancora inaccessibile a 2 mesi dal nubifragio di ottobre

Lo storico dell’arte, Paolo Giansiracusa, chiede a gran voce interventi immediati

La Fonte Ciane a Siracusa inaccessibile a due mesi dal nubifragio che ha causato gravi danni.

La denuncia arriva dallo storico dell’arte Paolo Giansiracusa: “Sono trascorsi due mesi dal nubifragio d’autunno – scrive – quando la tempesta d’acqua causò gravissimi danni alle sorgive Pisma e Pismotta della Fonte Ciane.

Sconvolti i canali e le polle delle sorgive, distrutti i percorsi naturalistici e i ponticelli di collegamento tra le due sponde, strappati migliaia di metri lineari di rizoma del papiro: la distruzione è stata totale anche se nessuno ne ha parlato”.

Da qui la richiesta di interventi urgenti per ripristinare i percorsi, per ripulire i corsi fluviali e le sorgive, per ristrutturare le staccionate, i ponticelli e i punti di osservazione rivolta a chi ne ha competenza: “Tutto è trincerato da cancellate che impediscono di accedere alla fonte mitica e di fiancheggiare il fiume. Chi se ne deve occupare? – chiede Giansiracusa – la soprintendenza? L’unione dei comuni? L’ex provincia regionale? La regione silente? “.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento