Articoli in evidenza
questa mattina

Crollo del muro in via Calabria, rimozione dei detriti

Crollo del muro in via Calabria, rimozione dei detriti

Da verificare la situazione del muro rimasta in piedi e quella dei pali della pubblica illuminazione

Operai al lavoro questa mattina in via Calabria a Siracusa per la rimozione dei massi e di tutti i detriti derivanti dal crollo del muro di recinzione dell’ex convento dopo il nubifragio che è abbattuto sulla città.

Tutti i massi sono stati caricati sui camion per essere portati nel cantiere di realizzazione del parcheggio Mazzanti: serviranno da riempimento di un’area del cantiere.

Adesso toccherà agli operai di Tekra portare via tutti i rifiuti e le suppellettili che le famiglie che hanno avuto le case del piano terra invase dall’acqua, hanno portato fuori perché ormai inutilizzabili.

La stima del danno complessivo per questi nuclei familiari è stimato in circa 250/260mila euro e alcuni di loro hanno già presentato la relazione per avere accesso ai risarcimenti.

Via Calabria, intanto, anche se ristretta torna ad essere transitabile.

“Rimane da verificare la situazione della parte di muro rimasta in piedi – ci dice l’assessore comunale alla Protezione civile, Sergio Imbrò, che anche oggi, così come i giorni precedenti si è recato sul posto con tecnici e operai – e quella dei pali dell’illuminazione pubblica”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *