Articoli in evidenza
tribunale

Caso Scieri alle battute finali, oggi a Pisa penultima udienza

Caso Scieri alle battute finali, oggi a Pisa penultima udienza

Ieri, intanto, sesto anniversario della costituzione della commissione parlamentare d’inchiesta il cui lavoro ha consentito di individuare i presunti responsabili della morte di Scieri

Battute finali  per il percorso giudiziario sul caso del parà siracusano Emanuele Scieri, trovato morto all’interno della caserma Gamerra di Pisa il 16 agosto del 1999.

Oggi udienza dedicata alle repliche: quella certa, in  prima battuta, del Pm, a seguire le parti civili decideranno se intervenire.

Allo stato queste le richieste avanzate dalla pubblica accusa: per l’ex caporale Andrea Antico è stata chiesta la condanna a 18 anni di reclusione per omicidio volontario aggravato in concorso; 4 anni per l’ex comandante della Folgore, Enrico Celentano, e per l’ex comandante maggiore Salvatore Romondia, accusati di favoreggiamento; per i due ex caporali accusati di omicidio volontario in concorso, Alessandro Panella e Luigi Zabara, si procede con rito ordinario e la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio.

Nell’ultima udienza, l’11 ottobre scorso, la difesa del comandante della Folgore, il generale Celentano ne ha chiesto l’assoluzione.

Ieri, intanto, per gli amici di Emanuele Scieri e per tutta la città di Siracusa, che da 22 anni chiedono giustizia, è stato un anniversario importante: esattamente 6 anni fa venne costituita la commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte del parà siracusano, presieduto dalla deputata siracusana Sofia Amoddio, il cui lavoro ha contribuito in modo determinante a far luce sulla morte di Scieri, individuando i presunti responsabili, oggi alla sbarra nell’aula del tribunale di Pisa.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *