Articoli in evidenza
il tribunale

Assistenza domiciliare H24 per Sergio, rigettato il ricorso dell’Asp

Assistenza domiciliare H24 per Sergio, rigettato il ricorso dell'Asp

La tutela alla salute del minore è stata ritenuta ancora una volta primaria e preminente

Il tribunale rigetta il ricorso dell’Asp di Siracusa e assicura a Sergio Parentignoti, disabile gravissimo di 16 anni di Noto, il diritto ad avere assistenza infermieristica a casa sua e non come sosteneva l’Azienda sanitaria in rsa o suap per avere assistenza h24.

Nella sentenza, dunque, viene ribadito quanto sostenuto dalla famiglia di Sergio che a luglio scorso aveva avuto avuto accolto il ricorso che garantiva un’adeguata tutela alla salute del minore, che è stato ritenuto assolutamente primario e preminente.

“Sergio ha vinto ancora – scrive sui social papà Giovanni – e con lui tutti i disabili gravissimi che grazie a questa sentenza vedono riconosciuta dignità e diritto a vivere coi propri cari.
Che questo sia l’inizio in Italia – aggiunge – del “durante noi”, ovvero il diritto anche delle famiglie, di sapere che il proprio caro verrà assistito sempre a casa sua, accanto ai suoi affetti, anche quando non ci sarà più in vita un genitore.
Questa  – conclude – è la vittoria di una mamma, Cinzia Manganaro , che continuerà a baciare e accarezzare il figlio, la vittoria dell’avvocatessa Stefania Morana e dell’avvocato Corrado Celeste che da sempre hanno creduto in questa dura battaglia”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *