Articoli in evidenza
ricognizione

Alberi abbattuti dal ciclone Apollo a Siracusa, si lavora alla stima dei danni

Alberi abbattuti dal ciclone Apollo a Siracusa, si lavora alla stima dei danni

Già ieri grazie al miglioramento delle condizioni meteo sono iniziate le operazioni di messa in sicurezza le verifiche statiche

Iniziate già ieri a Siracusa le operazioni di messa in sicurezza e stima dei danni causati dal vento eccezionale che ha sferzato la città con il ciclone Apollo: il bilancio conta tanti alberi abbattuti.

A darne notizia è l’assessore comunale Carlo Gradenigo: “Le principali criticità si sono riscontrate su via Salvatore Raiti, Via Calatabiano, Via Cannizzo, Via Immordini, Via Italia 103 (sede politiche sociali e piazzale antistante), Via Giuseppe Toscano, Piazza Maranci (Via Antonello da Messina), Largo Emilio Prazio e Cimitero Comunale con alberi divelti anche di grosse dimensioni”.

Rami spezzati e alberi abbattuti o piegati dal vento anche in altre zone della città: “All’interno del Parco Robinson di Bosco Minniti, Via Nazionale (Cassibile),  Via Cassia, Via Achille Adorno, Via Randone, Piazza San Francesco d’Assisi, Via Prof Lino Romano, Piazza Leonardo da Vinci, Piazza Dolomiti, Piazza Ozanam, Piazza Adda, Piazzetta Munafò, Via Malta, Via Trento, Via Politi Laudien, Viale Teocrito, Corso Gelone, Corso Timoleonte, Via Mosco, Via Armando Diaz, Corso Umberto Via Savoia, Via Taormina (Fontane Bianche)”.

Oltre agli interventi di messa in sicurezza e alle verifiche statiche, che continueranno anche nei prossimi giorni, gli uffici comunali sono al lavoro per redigere un bilancio numerico dei danni e degli alberi da ripiantare.

“Nelle more di ripristinare tutti i luoghi – conclude l’assessore Gradenigo – si raccomanda ai cittadini la massima prudenza evitando di sostare sotto rami o alberi piegati e di segnalare eventuali pericoli non elencati”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *