Articoli in evidenza
in via Giulio Verne

Volontario della Protezione civile aggredito alla Fanusa: finisce al Pronto soccorso

Volontario della Protezione civile aggredito alla Fanusa: finisce al Pronto soccorso

L’aggressore si sarebbe contrariato perché il mezzo dei soccorritori ostruiva il passaggio della sua auto

Volontario della Protezione civile aggredito da un uomo, pare, contrariato perché il mezzo dei soccorritori ostruiva il passaggio della sua auto in via Giulio Verne alla Fanusa.

Il volontario ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari del Pronto soccorso dell’Umberto I di Siracusa.

Sull’accaduto arriva arriva “piena e incondizionata solidarietà” ai volontari della protezione civile dal sindaco Francesco Italia.

“Sono volontari dell’associazione Odv – prosegue il primo cittadino – venuti da Modica per partecipare alle operazioni di soccorso in favore dei tanti siracusani che ancora oggi sono alle prese con gli effetti del ciclone dei giorni scorsi.

Quei volontari stamattina stavano aiutando una famiglia in difficoltà, ma a qualcuno questa cosa ha dato fastidio perché riteneva che le sue esigenze venissero prima di quelle di altri.

Quello di oggi, certamente da condannare, è un episodio isolato – conclude Italia – che non intacca la prova di civismo che i siracusani stanno dando ancora in queste ore”.

Sull’episodio interviene anche il Prefetto, Giusi Scaduto: “La notizia dell’aggressione a due volontari di protezione civile ha dato alla comunità siracusana, da nord a sud della provincia, una nuova spinta per riaffermare e ritrovarsi nei valori di solidarietà e partecipazione attiva.

Da Prefetto di questo fiero territorio, così duramente colpito negli ultimi giorni – conclude – rinnovo i sentimenti di gratitudine al mondo del volontariato che agisce in emergenza, proprio per lenire i disagi delle persone in difficoltà o in pericolo”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *