Articoli in evidenza
pallanuoto

Vigilia del big match dell’Ortigia contro il Brescia

Vigilia del big match dell'Ortigia contro il Brescia

i biancoverdi, dopo il rientro di Napolitano, ritrovano anche Mirarchi

Archiviata la prima sconfitta stagionale, l’Ortigia è pronta a scendere in acqua per la grande sfida contro il Brescia, in programma domani pomeriggio, alla piscina “Paolo Caldarella” di Siracusa, alle 15 (diretta streaming su Waterpolo Channel e sulla pagina Facebook dell’Ortigia).

I campioni d’Italia saranno quasi al completo, visto che mancherà soltanto Dolce, fermato dal Covid, mentre i biancoverdi, dopo il rientro di Napolitano, ritrovano anche Mirarchi, che dovrebbe essere della partita.

Gli ospiti, al momento, sono terzi a tre punti dal Recco e ad uno dall’Ortigia, ma con la sfida contro i liguri, rinviata la scorsa settimana, ancora da giocare.

Alla vigilia dell’incontro, Stefano Piccardo, coach dell’Ortigia, sottolinea la forza degli avversari: “Secondo me il Brescia, con Bicari è una squadra, senza Bicari è un’altra squadra. Credo che con l’innesto di questo giocatore, loro possano ambire ad arrivare alla Final Four di Champions.

Brescia è una formazione forte e completa in ogni reparto. Hanno il contropiede, hanno l’attacco a uomini pari, sanno giocare bene l’uomo in più. Vanno affrontati con tanta umiltà e conoscenza dei propri mezzi. Sicuramente non  potremo giocare senza usare la testa in ogni momento, perché loro poi ti puniscono”.

Il tecnico dell’Ortigia fa quindi il punto sulle condizioni del gruppo: “La squadra ha lavorato con il solito impegno e la solita dedizione. Riguardo alla formazione e ai convalescenti, Mirarchi è un po’ più lontano dalla forma rispetto a Napolitano, ma credo che entrambi domani saranno della partita”.

Dell’umore dello spogliatoio e delle aspettative dell’Ortigia rispetto a questo grande match, parla anche Filippo Ferrero, reduce dalla buona prova in Nazionale: “ Impariamo dagli errori che abbiamo fatto sabato, ma guardiamo avanti, restando lucidi.

Domani incontreremo una squadra – continua Ferrero – che, sulla carta, è candidata a rivincere il titolo italiano. La affrontiamo  con umiltà e con la consapevolezza di partire un po’ svantaggiati, almeno nei pronostici. Sappiamo però che loro, senza un elemento importante come Bicari, hanno perso contro Trieste, quindi qualche punto debole ce l’hanno. Se impostiamo la partita in un certo modo, possiamo avere delle opportunità di portarla a casa”.

 

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *