MENU
Articoli in evidenza
asp

Vaccinazione anti covid, incrementate le giornate di apertura del centro vaccinale dell’ex Onp

Vaccinazione anti covid, incrementate le giornate di apertura del centro vaccinale dell'ex Onp

Oltre che i giovedì, venerdì e sabato, il centro vaccinale, dal 18 ottobre è aperto anche il martedì e il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18

Il centro vaccinale anticovid di contrada Pizzuta nell’area dell’ex ONP ha incrementato le giornate di apertura per venire incontro all’aumentata richiesta di vaccinazione che si sta riscontrando in questi giorni.

Oltre che nelle giornate del giovedì, venerdì e sabato, il centro vaccinale, dal 18 ottobre è aperto anche il martedì e il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18.

In provincia di Siracusa la copertura totale over 12 della vaccinazione anticovid con la seconda dose ha raggiunto
quasi il 90 per cento, con la terza dose il 60 per cento circa dell’intera popolazione e crescono di giorno in giorno
le richieste per la seconda dose booster o quarta dose.

“La somministrazione di una seconda dose di richiamo – raccomanda il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra – è fondamentale soprattutto per la protezione dei soggetti più fragili, più esposti al rischio di malattia grave da covid-19.

Continua ad essere sempre più importante il sostegno a promuovere l’utilità della vaccinazione da parte dei sindaci, dei medici di famiglia, dei pediatri e delle Farmacie presso le quali è anche possibile vaccinarsi”.

Il Ministero della Salute, dall’11 luglio, ha raccomandato la somministrazione di una seconda dose booster, detta “quarta dose”, per le persone con più di 60 anni e le categorie fragili ed ha lanciato in rete una campagna istituzionale con la partecipazione straordinaria del Premio Nobel Giorgio Parisi.

Il direttore sanitario dell’Asp di Siracusa Salvatore Madonia, nell’esortare le persone a vaccinarsi, ricorda
che “l’attuale contesto epidemiologico presenta un’aumentata circolazione del virus SARS-CoV-2, contestuale
all’incremento dell’indice di trasmissibilità sopra la soglia epidemica.

Le recenti raccomandazioni del Ministero della Salute, congiuntamente a CSS, AIFA e ISS, sottolineano, inoltre – conclude – l’importanza di considerare la possibilità della somministrazione contestuale del vaccino antinfluenzale e di quello anti-SARS-CoV-2″.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE