MENU
Articoli in evidenza
l'appello

Turismo di qualità a Siracusa, Cafeo: “No ad ostacoli per accoglienza di alto profilo”

Turismo di qualità a Siracusa, Cafeo: "No ad ostacoli per accoglienza di alto profilo”

Il parlamentare regionale reclama un atteggiamento più flessibile nei confronti degli investimenti privati

Per Siracusa bisogna pianificare iniziative che portino turismo di qualità, non mettendo ostacoli per accoglienza di alto profilo.

A pensarla così è il deputato regionale di Prima l’Italia, Giovanni Cafeo: “È auspicabile un cambio di passo che deve coincidere con un atteggiamento più flessibile nei confronti degli investimenti privati – dichiara – catene mondiali del turismo, nel recente passato, avevano deciso di puntare su Siracusa, come nel caso del resort della Four Season, del residence di pregio sui ruderi di una batteria risalente alla Seconda Guerra mondiale o del resort a Ognina”.

“È davvero paradossale – aggiunge – che il Governo della città da un lato promuova un evento così esclusivo come quello di Dolce&Gabbana, ma dall’altro ostacoli iniziative private di alto profilo che porterebbero ricadute economiche, occupazionali e d’immagine per Siracusa davvero straordinarie.”

Cafeo nutre perpelssità e timori anche sull’attuale perimetrazionedel Parco degli Iblei: “Per come è concepito – spiega – rischia di paralizzare l’iniziativa privata”

Da qui l’appello rivolto alle forze politiche, produttive e sociali è di pianificare insieme lo sviluppo del territorio.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE