Articoli in evidenza
povertà estreme

Tre immobili confiscati saranno ristrutturati per accogliere i senza dimora

Tre immobili confiscati saranno ristrutturati per accogliere i senza dimora

Il Comune di Siracusa ha vinto un bando per il quale aveva presentato un progetto a febbraio 2021 al Dipartimento alla famiglia della Regione siciliana

Tre piccoli appartamenti, facente parte di beni confiscati, saranno ristrutturati e messi a disposizione per accogliere in via di urgenza le persone senza dimora.

Il Comune di Siracusa ha vinto un bando per il quale aveva presentato un progetto a febbraio 2021 al Dipartimento alla famiglia della Regione siciliana.

Il progetto, finanziato con 300.000 euro, mira a rendere fruibili 3 appartamenti, attualmente fatiscenti e inagibili, che si trovano in via Eveneto, in via Ierone II e in riviera Dionisio il Grande.

“Anche nella nostra città – dichiarano il sindaco, Francesco Italia, e l’assessore alle Politiche di inclusione e diritto alla casa, Rita Gentile – vivono tante persone ai margini, senza dimora, sovente mai giunti nei circuiti dei servizi sociali, abituati da sempre a rivolgersi alle mense cittadine o a quei centri di ricovero notturno che nella nostra realtà locale offrono pochi posti letto in rapporto alla domanda, soprattutto nella stagione invernale.

Adesso – aggiungono – si potrà finalmente disporre di luoghi di pronto intervento a favore di donne o nuclei familiari.

Come ricaduta indiretta, ma non meno importante – fanno notare –  i lavori di ristrutturazione restituiranno decoro a questi tre piccoli immobili, sottraendoli ad un visibile degrado e permetterà il loro riuso come bene sociale a beneficio della comunità tutta.

Tra le varie misure che vanno incontro alle persone senza dimora, è stato riavviato il servizio docce, svolto a titolo gratuito dall’associazione Ronda della solidarietà.

I volontari dell’associazione, tre volte la settimana, faciliteranno un accesso alle docce situate nei bagni pubblici del Foro Siracusano fornendo, a chi ne farà richiesta, prodotti di igiene personale, asciugamani e un cambio di biancheria.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *