Articoli in evidenza
polizia penitenziaria

Tentano di introdurre droga e micro telefonini nel carcere di Augusta: denunciati parenti di 2 detenuti

Tentano di introdurre droga e micro telefonini nel carcere di Augusta: denunciati parenti di 2 detenuti

Fondamentale il fiuto dei cani antidroga della Polizia penitenziaria

I parenti di due detenuti nel carcere di Augusta denunciati dalla Polizia penitenziaria.

Il primo aveva tentato di introdurre nella casa di reclusione 636 grammi di hashish, suddivisa in 7 involucri e 6 micro telefonini completi di scheda telefonica ed alcune chiavette Usb.

E’ stato scoperto stamattina durante un controllo con i cani antidroga della Polizia Penitenziaria del distaccamento di Siracusa, che hanno segnalato la borsa porta oggetti dell’uomo.

Nella stessa giornata  la segnalazione un altro familiare di un detenuto che sottoposto al controllo, nascondeva nelle
parti intime 4,37 grammi di hashish e che aveva cercato di far entrare nel carcere. Anche lui è stato denunciato.

A darne notizia è il Segretario Generale del Si.P.Pe. (Sindacato Polizia Penitenziaria) Carmine Olanda.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *