MENU
Articoli in evidenza
polizia penitenziaria

Sventata l’introduzione in carcere di 6 telefonini con carica batterie e di 195 grammi di droga

Sventata l'introduzione in carcere di 6 telefonini con carica batterie e di 195 grammi di droga

Sarebbe stato un detenuto, al rientro del permesso premio, a lasciare tutto dentro un cestino della spazzatura per essere recuperato successivamente da detenuti lavoranti esterni

Bloccata l’introduzione di 6 telefonini, tutti muniti di batteria e cavetti carica batterie usb e 195 grammi di
sostanza stupefacente nel carcere di Augusta.

E’ accaduto nella giornata dell’11 agosto, ma solo oggi che è stata diffusa la notizia del blitz della Polizia penitenziaria dopo aver notato strani movimenti.

Sarebbe stato un detenuto, al rientro del permesso premio, a lasciare telefonini, carica batterie e stupefacente dentro un cestino della spazzatura.

Questi sarebbero stati successivamente recuèperati e fatti entrare in carcere da detenuti lavoranti esterni.

Soddisfazione per l’esito dell’operazione viene espressa dal segretario provinciale del Sappe:”Brillante operazione – commenta – che viene messa ancor più in luce dall’operare in condizioni di esponenziale carico di lavoro a causa della grave carenza organica, ancor più aggravata dalle ferie estive, che vedono il personale in servizio stremato.

Auspico – conclude –  che la Direzione attivi l’iter per il riconoscimento di formale ricompensa a tutti i poliziotti che sono stati impiegati nel blitz”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE