Articoli in evidenza
LA DICHIARAZIONE

Situazione politica a Siracusa, Giansiracusa: “Partire dai contenuti per rinsaldare la comunità politica”

Situazione politica a Siracusa, Giansiracusa: "Partire dai contenuti per rinsaldare la comunità politica"

Il capo di gabinetto ritiene necessario verificare se valori, programmi e obiettivi del 2018 siano ancora condivisi

“Partire dai contenuti per decidere come rinsaldare ulteriormente quella comunità politica ed essere competitivi ed alternativi alle destre e ai populismi o a chi ha già perpetrato anni fa il sacco di Siracusa”.

Così Michelangelo Giansiracusa, Capo di gabinetto del Comune di Siracusa interviene sul dibattito in atto sulla costruzione di una maggioranza attorno al sindaco Francesco Italia.

“Francesco Italia – spiega Giansiracusa – rappresenta la figura di raccordo di una comunità politica, e non per una investitura dall’alto, ma perché, ricordo a tutti, nel 2018 riuscì a catalizzare al primo turno un consenso che andò ben oltre le liste a sostegno della sua candidatura.

Fabio Granata, che del patto civico è coo-fondatore – aggiunge – in questi giorni ha offerto al dibattito politico cittadino una sua visione sugli scenari futuri e sull’attuale situazione politica anche alla luce degli ultimi accadimenti.

Non credo che al momento vi siano gli elementi per definire in modo netto il quadro delle alleanze future – dichiara il capo di gabinetto – ma indubbiamente vi è la necessità di comprendere se quei valori, quei programmi e quegli obiettivi sono ancora comuni”

Riguardo poi la distanza attuale del Pd, Giansiracusa ribadisce che “la coalizione di governo che sostiene Francesco Italia non ha mai chiuso il dialogo con il Pd e il manifesto programmatico dell’organismo cittadino è stato oggetto di confronto e di condivisione proprio perché in linea con quanto già contenuto nel patto per la città siglato nel 2018. Questa è la ragione principale per cui all’interno della giunta esiste una grande compattezza e comunità di vedute che, ad oggi, non ha mai vacillato.

Non un’alleanza ideologica – conclude – ma una condivisione di azioni e obiettivi amministrativi che, come Lealtà e Condivisione ha ricordato in questi giorni, sono stati raggiunti e hanno caratterizzato i primi tre anni dell’amministrazione”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *