Articoli in evidenza
QUESTA SERA

Siracusa, un lungo applauso saluta l’arrivo del presidente Mattarella al Teatro Greco

Siracusa, un lungo applauso saluta l'arrivo del presidente Mattarella al Teatro Greco

In teatro è stato poi osservato un minuto di silenzio per Paolo Borsellino e le vittime della strage di via D’Amelio

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, questa sera al Teatro Greco di Siracusa: è stato accolto dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e dal sindaco di Siracusa, e presidente dell’Inda, Francesco Italia.

Insieme a loro il presidente dell’Ars, Miccichè e il prefetto, Giusi Scaduto. Il Capo dello Stato ha poi rivolto un breve saluto al regista di Coefore Eumenidi di Eschilo, Davide Livermore e a una rappresentanza degli attori della compagnia di Coefore Eumenidi. Ad accompagnare il presidente durante il saluto al regista e agli attori, sono stati Marina Valensise, consigliere delegato della Fondazione Inda, e Antonio Calbi, sovrintendente dell’Inda.

Subito dopo Mattarella si è fermato brevemente con Valentina Corrao, allieva del secondo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico (la scuola di teatro dell’Inda). Corrao è la nipote di Rita Borsellino ed è anche tra le attrici protagoniste di Baccanti di Euripide con la regia di Carlus Padrissa della Fura dels Baus, in scena al Teatro Greco di Siracusa fino al 20 agosto, e della commedia Le Nuvole, che debutterà a Siracusa il 3 agosto con la regia di Antonio Calenda.

Il presidente Mattarella è poi stato accolto in teatro dal lungo applauso del pubblico del Teatro Greco di Siracusa. Nella cavea  è stato poi osservato un minuto di silenzio per Paolo Borsellino e le vittime della strage di via D’Amelio; subito dopo è iniziato Coefore Eumenidi di Eschilo, spettacolo che è in coproduzione con il Teatro Nazionale di Genova.

Quella di quest’anno è una stagione che segna la ripartenza per l’Inda nell’anno del centenario della ripresa delle rappresentazioni dopo la prima guerra mondiale e l’epidemia di Spagnola. Per trovare la presenza di un presidente della Repubblica al Teatro Greco di Siracusa bisogna andare indietro nel tempo fino al 1964 quando venne il presidente Antonio Segni per assistere a Eracle e prima ancora nel 1952 quando arrivò il presidente Einaudi. In questa stagione, iniziata il 3 luglio, sono già arrivati a Siracusa il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, il ministro della Giustizia, Marta Cartabia. Il presidente del consiglio Mario Draghi ha dato la propria disponibilità per venire a Siracusa ad agosto.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *