MENU
Articoli in evidenza
la lettera

Sequestri terreni vincolati utilizzati come parcheggi, Miceli ai sindaci:”No all’abusivismo ma si trovi una soluzione”

Sequestri terreni vincolati utilizzati come parcheggi, Miceli ai sindaci:"No all'abusivismo ma si trovi una soluzione"

Il rischio, secondo il presidente di Cna Balneari, è quello della riconsegna delle concessioni con la conseguente chiusura degli stabilimenti

Una lettera ai sindaci di Pachino e Portopalo per trovare insieme una soluzione al problema dei parcheggi nelle aree del litorale dove insistono stbilimenti balneari.

A scriverla è Gianpaolo Miceli, coordinatore regionale di Cna Balneari Sicilia: “In caso di permanenza delle attuali
condizioni – dichiara – il rischio è quello della riconsegna delle concessioni con la conseguente chiusura degli
stabilimenti, un ulteriore danno sociale ed economico a cui il territorio non potrebbe in alcun modo far fronte”.

Miceli esordisce approvando senza riserve la decisione di sequestrare le aree sottoposte a vincolo paesaggistico nei territori di Pachino e Portopalo, utilizzate in questi anni impropriamente come parcheggi.

Al contempo, però, evidenzia come “i provvedimenti di sequestro attivati  nel cuore della stagione balneare, proprio nella settimana del Ferragosto, sta comportando inevitabili disagi alle imprese che hanno investito nel territorio ma soprattutto ai numerosi utenti fruitori dei servizi negli stabilimenti”.

Da qui la richiesta ai sindaci per trovare una soluzione immediata.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE