Articoli in evidenza
amministrative 2021

Primi verdetti: dopo Giansiracusa a Ferla, Figura sindaco a Noto, Parlato a Sortino, Petralito a Pachino

Primi verdetti: dopo Giansiracusa a Ferla, Figura sindaco a Noto, Parlato a Sortino, Petralito a Pachino

Si va verso il ballottaggio a Lentini e a Rosolini con il ritorno alle urne tra 15 giorni

Primi verdetti per le amministrative 2021 in provincia di Siracusa dove i cittadini di 6 Comuni (Lentini, Noto, Pachino, Rosolini, Ferla e Sortino) sono stati chiamati alle urne per l’elezioni dei nuovi sindaci e il rinnovo dei consigli comunali.

Il primo sindaco riletto con 1.423 voti è Michelangelo Giansiracusa, unico candidato, che per il terzo mandato sarà alla guida del Comune di Ferla.

Il secondo sindaco eletto è Corrado Figura candidato a Noto e sostenuto da ben 7 liste civiche che con  il 72,93% delle preferenze ha staccato il suo avversario Aldo Tiralongo che metteva insieme Pd, Fi, Udc e 2 liste civiche.

A Sortino rieletto il sindaco uscente Vincenzo Parlato che ha sbaragliato con il suo 51,27% gli altri candidati.

A Pachino affermazione per Carmela Petralito che in virtù delle preferenze raccolte, oltre il 43%, è riuscita ad imporsi già al primo turno. Il Comune della zona sud della provincia di Siracusa, sciolto per infiltrazioni mafiose, è stato retto per oltre due anni da commissari straordinari.

Gli altri verdetti sono al momento sospesi: a Lentini si va verso il ballottaggio tra il sindaco uscente, Saverio Bosco (35,6%) e Rosario Lo Faro (22,5%).  A Rosolini il ballottaggio tra 15 giorni sarà tra Giovanni Spadola (28,81%) e Tino Di Rosolini (28,39%).

 

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *