Articoli in evidenza
guardia costiera

Pesca di frodo ad Agnone Bagni, sanzione di 2.000 euro a diportista

Pesca di frodo ad Agnone Bagni, sanzione di 2.000 euro a diportista

Sequestrata la rete che non può essere detenuto da coloro che, essendo privi della prevista licenza, non sono abilitati ad esercitare la pesca professionale

Pesca di frodo ad Augusta vicino ad una nave della Marina Militare. La segnalazione alla sala operativa della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, indicava la zona di Agnone Bagni.

E’ stato disposto l’invio di una motovedetta, la CP 879. Gli uomini della Guardia Costiera hanno dapprima intimato l’alt al diportista, elevando successivamente una sanzione amministrativa di circa 2.000 euro e sequestrando la rete.

“Tale attività – si legge nella nota della Capitaneria – si pone come obiettivo primario la salvaguardia dell’ecosistema marino che, soprattutto in prossimità della costa, risente pesantemente degli effetti di una pesca effettuata in maniera irriguardosa delle norme”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *