Articoli in evidenza
La denuncia del sunia

Oltre 1.200 famiglie in attesa dell’assegnazione di un alloggio popolare

siracusa

Il segretario provinciale Zanghì: “Il Comune impegni i fondi previsti dal Pnrr per contrrastare il degrado abitativo”

“Ogni anno aumenta il numero di famiglie bisognose siracusane che partecipano ai bandi di assegnazione per poter ottenere una casa popolari”.

Ad evidenziare la problematicaè il segretario provinciale del Sunia, Salvatore Zanghì.

“Nel terzo trimestre 2023 – fa sapere – il numero di famiglie iscritte ai bandi di assegnazione di alloggi popolari  ha oltrepassato la soglia di 1.200 nuclei familiari.

Al contempo – prosegue Zanghì – gli sfratti per morosità incolpevole aumentano in maniera allarmante.

I quartieri dove il degrado, il disagio, i diversi fenomeni di illegalità creano allarme sociale . insiste Zanghì -non possono essere ignorati, così come non va ignorato il fenomeno che vede tanti alloggi popolari occupati abusivamente e non di rado gestiti nell’ambito di attività criminali togliendo, di fatto, il diritto all’assegnazione ai soggetti meno abbienti che da anni attendono l’assegnazione di una casa”.

Da qui il sollecito rivolto al Comune di Siracusa ad impegnare i fondi previsti dal Pnrr per contrastare il degrado
abitativo.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE