Articoli in evidenza
presa di posizione

Nomina presidente Autorità portuale di Augusta, Prestigiacomo: “Montalto scelta sciagurata”

Nomina presidente Autorità portuale di Augusta, Prestigiacomo: "Montalto scelta sciagurata"

Sullo stesso piano l’intervento del deputato regionale della Lega, Giovanni Cafeo, che sollecita una nomina non burocratica ma strategica per la valorizzazione dell’infrastruttura

Ha un diavolo per capello la deputata nazionale di Fi, Stefania Prestigiacomo sulla possibile nomina del comandante di porto in congedo, Attilio Montalto a presidente dell’autorità portuale di Augusta e Catania.

“Ci giunge voce – scrive Prestigiacomo – che il ministro Giovannini stia pensando a nominare l’attuale segretario e che su tale nome abbia chiesto il concerto del presidente della regione Musumeci.

Si tratterebbe della scelta più sciagurata che si possa ipotizzare, la più avulsa dal contesto socioeconomico.

La recente gestione di cui Montalto è stato corresponsabile ed esecutore – sottolinea – ha dato risultati pessimi con un’infrastruttura di enorme valore come il porto di Augusta segnata da un gravissimo declino, non coinvolta in alcun progetto del Pnrr, sul fronte delle bonifiche della rada, assente in questi anni a quasi tutti i tavoli del Ministero dell’Ambiente, incapace di valorizzare le potenzialità commerciali e croceristiche del porto di Catania”.

Da qui l’invito rivolto al presidente Musumeci a rigettare la scelta del ministro: “Giovannini – affonda il colpo Prestigiacomo –  denota totale disprezzo per le aspettative del territorio e per le comprensibili esigenze di interlocuzione di rappresentanti delle istituzioni e della società siciliana. Una scelta che sarebbe autoreferenziale e grigia nonostante si siano candidate a ricoprire quel ruolo personalità di alto livello ed eccellente professionalità che godono di stima trasversale”.

Nel caso in cui l’indicazione di Montalto dovesse rivelarsi vera, la vice presidente della Commissione bilancio è pronta a dare battaglia: “Protesteremo contro questa indicazione in maniera vibrata e chiederemo una mobilitazione corale per evitare un’altra scelta dannosa per una risorsa come il porto di Augusta che ha bisogno di rilancio e progettualità”.

Una posizione questa condivisa dal deputato regionale della Lega, Giovanni Cafeo: “Pur non avendo nulla di personale nei confronti di Montalto – scrive – la scelta del ministro Giovannini confermerebbe la tendenza a ritenere la posizione di presidente dell’autorità portuale più come un ruolo burocratico che strategico.

Il rischio – prosegue –  è quello di vedere conclamato così il disinteresse nazionale verso un’infrastruttura che andrebbe invece tutelata e valorizzata per diventare il cardine dello sviluppo economico dell’Isola”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *