MENU
Articoli in evidenza
agenzia bloomberg

Lukoil valuta la cessione della raffineria Isab. Sull’indiscrezione però nessuna conferma ufficiale

Lukoil valuta la cessione della raffineria Isab. Sull'indiscrezione però nessuna conferma ufficiale

La mossa servirebbe a limitare gli effetti delle sanzioni decise dall’Ue alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina e in vista dell’imminente embargo del petrolio russo

Nuovi rumors sulla possibile vendita della raffineria Isab da parte di Lukoil.

A pubblicarlo è l’agenzia Bloomberg secondo la quale “il colosso petrolifero russo sta valutando la cessione per limitare gli effetti delle sanzioni decise dall’Ue alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina e in vista dell’imminente embargo del petrolio russo”.

L’agenzia Bloomberg cita indiscrezioni che non trovano conferme, ma in base alle quali le attività della controllata Litasco, braccio operativo internazionale di Mosca, sarebbero divise in due branche distinte: una con base a Ginevra (Svizzera) e l’altra a Dubai.

Nel piano di riorganizzazione rientra anche la cessione dello stabilimento petrolchimico di Priolo da 300mila barili al giorno.

Acquisito il 49% da Erg nel 2008, Lukoil ha successivamente esercitato le opzioni di acquisto sulle restanti quote nella joint-venture Isab, salendo al 60% nel 2011 e al 100% due anni dopo.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE