Articoli in evidenza
fim-fiom-uim

Licenziamenti in zona industriale: il sindacato proclama lo stato di agitazione

Licenziamenti in zona industriale: il sindacato proclama lo stato di agitazione

Si tratta di 3 lavoratori della Tesman, azienda che si occupa di attività elettro strumentali presso gli impianti della Isab Lukoil

In stato di agitazione tutte le unità produttive della Tesman, azienda che si occupa di attività elettro strumentali presso gli impianti della Isab Lukoil a a seguito del preavviso di licenziamento per 3 lavoratori.

E’ stato indetto da Fim, Fiom e Uilm dopo che, nel corso dell’incontro con l’azienda in Confindustria, si è dichiarata indisponibile a trovare una soluzione alternativa.

“Le aziende – scrivono in una nota i segretari provinciali di Fim, Fiom e Uilm, Sardella, Recano e Miozzi – stanno determinato un pericoloso strappo nelle relazioni sindacali e nel rapporto con lavoratori a cui, in questi mesi, viene chiesto un atto di responsabilità partecipativa per accompagnare il territorio e le aziende attraverso lo stretto passaggio della transizione energetica, intercettare gli investimenti del Pnrr e costruire un nuovo modello industriale ambientalmente e socialmente sostenibile”.

Il sindacato si riserva di mettere in campo ulteriori iniziative in assenza di positivo riscontro riguardo il ritiro dei tre licenziamenti.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE