Articoli in evidenza
indiscrezioni

Lealtà e Condivisione lascia o no la giunta? Voci contrastanti, ma intanto Randazzo incontra il sindaco Italia

Lealtà e Condivisione lascia o no la giunta? Voci contrastanti, ma intanto Randazzo incontra il sindaco Italia

Dopo l’assemblea di ieri ai componenti dell’associazione la consegna del silenzio

Nei corridoi della politica c’è un turbinio di voci sulla decisione che sarebbe stata presa da Lealtà e Condivisione ieri pomeriggio sull’appoggio da confermare o ritirare alla giunta Italia.

E arrivano informazioni contrapposte: c’è chi dice che l’associazione avrebbe deciso di far venir meno il consenso all’amministrazione comunale di Siracusa e chi, invece, da noi raggiunto telefonicamente, smentisce categoricamente la notizia.

In ballo c’è l’assestamento della giunta (rimasta orfana nei mesi scorsi dei due esponenti di Italia Viva e reduce dal divorzio dal Partito Democratico) e l’appoggio per le prossime amministrative alla ricandidatura a sindaco di Francesco Italia.

Intanto da vertici, ex vertici, assessori attuali e componenti dell’assemblea di Lealtà e Condivisione dopo la seconda riunione di ieri pomeriggio, è stata messa in atto la consegna del silenzio. Non rispondono al telefono forse per evitare domande dirette sulla questione che sarebbe difficile dribblare.

Ci chiediamo perché? Forse perché una decisione definitiva con numeri da maggioranza non è stata raggiunta? Oppure perché Lealtà e Condivisione si trova in mezzo al guado, non in grado di assicurare l’appoggio al sindaco Italia fino in fondo a lungo termine?

Quello che appare, invece, certo è l’incontro tra il primo cittadino e il presidente dell’associazione, Giovanni Randazzo. Cosa si diranno? Al momento non è dato sapere, ma di sicuro l’esito dell’incontro sarà successivamente oggetto di commenti e prese di posizione.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *