Articoli in evidenza
Investimenti

Italiani e investimenti: tutto ciò che c’è da sapere

Italiani e investimenti: tutto ciò che c’è da sapere

Gli ultimi dati sugli investimenti in Italia parlano chiaro: la prudenza fa da padrona e vi è una diffusa preferenza per la liquidità, complice anche la difficile situazione creata dalla pandemia dell’ultimo anno. Nonostante ciò, emerge un interesse da parte degli italiani a investire i propri risparmi, sebbene sia piuttosto diffusa la scarsa conoscenza degli strumenti e persino dei termini finanziari.

La situazione degli investimenti in Italia
I dati di settore riportano una diffusa propensione all’investimento nel mercato finanziario e nel classico “mattone”, seguita dall’acquisto di oro e dalle criptovalute; sono soprattutto i Millennials a dimostrarsi più curiosi verso bitcoin e altre criptovalute simili.

Vi è però una scarsa competenza di base in fatto di investimenti, in particolare per quanto riguarda i senior, legata a un analfabetismo finanziario che non sembra dare segni di miglioramento. La soluzione in un contesto di questo tipo è puntare sull’educazione finanziaria, a scuola o in maniera autonoma: l’accesso a corsi formativi e informazioni preziose per acquisire competenze di base è ormai davvero semplice e può dare la giusta spinta in direzione di maggiori e più saggi investimenti.

Anche opzioni alternative e decisamente meno rischiose come i conti deposito (vincolati e non) sono da prendere in considerazione, data la possibilità di aprirne uno anche sul web: istituti come Santander Consumer Bank, ad esempio, consentono l’apertura di un conto di questo tipo in pochi semplici passi; si tratta di strumenti a bassissimo rischio per i risparmiatori, che possono garantire dei rendimenti soddisfacenti soprattutto in caso di vincoli.

Cauti sì, ma non troppo
La tendenza generale, soprattutto in contesti particolari e inediti come quello attuale, è di non osare e adottare quindi un atteggiamento conservativo. Se tale atteggiamento può apparire quello più sicuro, è bene sapere che nel lungo periodo potrebbe far perdere opportunità di rendimento davvero preziose e vantaggiose, andando dunque a ostacolare l’obiettivo della crescita del proprio capitale. Ciò non significa che bisogna investire in maniera sconsiderata; la giusta via sta sempre nel mezzo: per fare la scelta più giusta è consigliabile farsi affiancare da un intermediario affidabile e serio, che suggerisca le soluzioni più adatte al proprio profilo e alle proprie preferenze. Solo con un approccio responsabile sarà possibile massimizzare i rendimenti e gestire i risparmi in maniera efficace, senza immobilizzarli in strumenti infruttiferi che col passare del tempo potrebbero perdere valore.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *