MENU
Articoli in evidenza
sicurezza

“Il carcere di Siracusa è ingestibile”: la denuncia della Cgil Polizia Penitenziaria

"Il carcere di Siracusa è ingestibile": la denuncia della Cgil Polizia Penitenziaria

Chiesto l’invio idel personale specializzato del Gruppo Operativo Mobile

“Il carcere di Siracusa è ingestibile, rischia l’implosione da un momento all’altro il che comporterebbe anche ripercussioni per l’ordine pubblico cittadino”.
A dichiararlo è  Josè Sudano, Segretario Generale FP Cgil Siracusa, dopo la visita odierna della delegazione sindacale nel carcere siracusano.
“Su 250 poliziotti previsti nella pianta organica – lamenta Giuseppe Argentino, Coordinatore provinciale Fp Cgil – in servizio ce ne sono solo 143 di cui 36 assegnati alle esclusive mansioni del Nucleo Traduzioni e Piantonamenti, altre unità 6  verranno destinate sempre al nucleo, 25 unità sono in periodo di assenza da lungo tempo”
“Meno della metà dei Poliziotti previsti, per gestire quasi il 20% in più dei detenuti (624 presenti su 532 previsti) – ha aggiunto Francesco Mammana, Segretario Aziendale Fp Cgil – oltre al Dap, è tempo che intervengano le altre istituzioni cittadine”.
“Nel ruolo Ispettori – riferisce Alfio Giurato Coordinatore regionale Polizia Penitenziaria – sono in servizio solo 6 Poliziotti su 20 previsti . Nel ruolo Sovrintendenti, 11 su 19. In totale, nel reparto detentivo ci sono 75 Poliziotti su 250 della pianta organica”.
Da qui la richiesta al Capo del Dipartimento Carlo Renoldi di inviare nell’immediatezza il personale specializzato del Gruppo Operativo Mobile e al prossimo Ministro di utilizzare i soldi del Pnrr per assumere tutti gli idonei non vincitori.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE