Articoli in evidenza
Pubblicità Elettorale
presa di posizione

Fruizione di Ortigia, Noi albergatori: “Serve un preciso codice di norme”

ortigia

Il presidente Rosano auspica l’inibizione per qualsiasi mezzo oltre che per venditori e artisti di strada in piazza Duomo

Istituire un preciso codice di norme etiche e sociali per la fruizione di Ortigia. È la proposta di Giuseppe Rosano, presidente di Noi albergatori Siracusa, dopo la polemica scaturita dal parcheggio in piazza Duomo di 16 Van senza alcuna autorizzazione da parte dell’ammirazione comunale.

“Ortigia e in particolare la splendida piazza Duomo – spiega – sono ambite da una moltitudine di soggetti che aspirano a farne un utilizzo indiscriminato.

Perciò bisogna istituire uno strumento che regoli attività e servizi e determini un preciso codice di comportamento e decoro che dovranno assumere sia la cittadinanza  sia i turisti.

La prossima amministrazione comunale dovrà dire se e quando (dopo aver garantito il servizio navetta per i residenti), Ortigia diventerà una zona totalmente pedonale.

E dovrà regolamentare la concessione di autorizzazione dei dehors e stabilire in che modo regolamentare, attraverso inderogabili orari, la sosta dei mezzi di trasporto per il carico e scarico merce in Ortigia».

Su piazza Duomo, Rosano auspica l’inibizione all’accesso a qualsiasi mezzo (pure per matrimoni e funerali), motorizzato e non.

Piazza off limits – aggiunge – anche per i venditori di paccottiglie e ai rumorosi artisti di strada, vietando anche la seduta sui gradini del Duomo.

L’eventuale fruizione di piazza Duomo – conclude – dovrà essere caratterizzata e riservata esclusivamente a eventi di straordinario richiamo di immagine e promozione”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE