MENU
Articoli in evidenza
petrolchimico

Forestiere (FdI): “Riconoscimento di Area di crisi industriale complessa: un piano da 3 miliardi da sbloccare”

Forestiere (FdI): “Riconoscimento di Area di crisi industriale complessa: un piano da 3 miliardi da sbloccare”

“Le questioni dell’energia e del lavoro – ha aggiunto Forestiere – sono temi che si intrecciano nel nostro territorio come in nessun altro”

“Una strategia nazionale di approvvigionamento energetico non potrebbe che avere come conseguenza, per il nostro territorio, una formidabile opportunità di riconversione e perciò di rinascita per il polo industriale”

Lo ha detto Pietro Forestiere, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia e candidato alle Regionali per il partito di Giorgia Meloni.

“Sostenibilità e lavoro – ha aggiunto – passando per il riconoscimento dello status di Area di crisi complessa del petrolchimico.

l dossier con cui la Regione Siciliana ha già inoltrato la richiesta al governo nazionale di riconoscimento di Area di crisi industriale complessa, al momento respinta dal Mise, ma in fase di rivalutazione – ha infine ricordato Forestiere – contiene un progetto di oltre 3 miliardi di investimento che punta ad avviare il processo di decarbonizzazione produttiva e di miglioramento dell’efficienza energetica”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE