Articoli in evidenza
PALLANUOTO

Filip Klikovac si racconta ad un mese dal suo arrivo all’Ortigia

Filip Klikovac si racconta ad un mese dal suo arrivo all'Ortigia

Alle porte l’esordio stagionale in Coppa Italia, venerdì e sabato alla piscina “Paolo Caldarella”

Filip Klikovac, classe 1989 è il volto nuovo dell’Ortigia 2021/22, un giocatore di esperienza che va a colmare la casella del secondo centroboa di ruolo, quella che mancava al tecnico Piccardo, per dare un po’ di respiro a Napolitano e per avere a disposizione due centri strutturati, esperti, di livello e capaci di giocare ai due metri.
Oggi, dopo quasi un mese di lavoro con la squadra, si può già raccontare di come sia stato l’approccio del giocatore montenegrino con i nuovi compagni e il tecnico.

“Il primo approccio con l’Ortigia – afferma Klikovac – è stato molto positivo. Tanti ragazzi li conoscevo già, con il mister invece non avevo mai lavorato, ma ne avevo sentito parlare da altri giocatori che erano stati allenati da lui, quindi sapevo un po’ cosa aspettarmi. A Siracusa, inoltre, ho trovato un clima bellissimo, un bel caldo, e anche questo mi ha aiutato molto. Per il resto, la squadra è composta da giocatori bravi, ai quali si sono aggiunti anche i nazionali Under 20 di ritorno dai mondiali. Adesso siamo al completo, stiamo lavorando tanto e ci stiamo preparando. Non vedo l’ora di giocare le prime partite”.

Le prime gare dell’Ortigia stanno per arrivare, con l’esordio stagionale in Coppa Italia (venerdì e sabato alla piscina “Paolo Caldarella”). Per il centroboa montenegrino l’obiettivo in Coppa Italia è solo uno: “Dobbiamo puntare al primo posto, anche per evitare poi avversari più temibili. Non sarà facile, saranno le prime partite anche per noi e sicuramente dobbiamo ancora provare e oliare i meccanismi di gioco. A mio avviso, la partita con il Telimar sarà quella decisiva per il primo posto. Ci siamo allenati con loro nello scorso weekend, quindi abbiamo avuto modo di vedere come giocano. Sono una squadra valida, ma anche noi lo siamo e daremo il massimo per conquistare il primato nel girone”.

Su dove potrà arrivare questa Ortigia, il neoacquisto biancoverde non si sbilancia: “Sinceramente è troppo presto per dirlo. Ci sono giocatori validi, con tanti ottimi giovani e noi che siamo più esperti. Se riusciremo a trovare il giusto equilibrio potremo fare un ottimo campionato. Credo che i giovani abbiano la possibilità di dimostrare quanto valgono e personalmente ritengo abbiano tutte le potenzialità per aggiungere valore a questa squadra”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *