MENU
Articoli in evidenza
l'ordinanza sindacale

Festa di Santa Lucia, le disposizioni per garantire la sicurezza

Festa di Santa Lucia, le disposizioni per garantire la sicurezza

Disposti il divieto di vendita di alcolici e altre bevande all’aperto nei luoghi di passaggio della processione e divieto di vendita e sparo di fuochi pirici

Disposte misure di sicurezza ben precise in occasione della Festa di Santa Lucia.

Lo si legge in un’apposita ordinanza sindacale che va ad applicare le richiesta giunta dal Questore Benedetto Sanna a salvaguardia della pubblica incolumità a seguito di recenti direttive ministeriali.

Divieto assoluto nei luoghi interessati dalla processione, in piazza Santa Lucia e in Ortigia, della vendita di alcolici ed altre bevande dalle 13 in poi consentendo la somministrazione soltanto con bicchieri in carta o in plastica all’interno dell’esercizio commerciale;

Divieto di vendita e di spari di ogni tipo e genere di prodotti pirici dalle 13 sino al termine dell’evento sia per giorno 13 che per giorno 20.

Previste sanzioni da 25 a 500 euro per chi viola l’ordinanza.

Inoltre tutti i contenitori e le attrezzature utilizzati per la raccolta differenziata porta a porta ed esposti lungo il
tragitto della processione dovranno essere ritirati entro le 13.

Lo dispone un’ordinanza emessa dal dirigente del servizio di Igiene urbana, Marcello Di Martino, sempre sulla scorta di quanto disposto dalla Questura per ragioni di ordine pubblico.

Il provvedimento riguarda sia le utenze domestiche che quelle commerciali. La Tekra provvederà a ritirare le frazioni di rifiuto differenziato entro le 13 di domani.

Mercoledì la raccolta porta a porta avverrà secondo il calendario ordinario.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE