Articoli in evidenza
questa mattina

Donatori “inDivisa”: tappa al tribunale di Siracusa

Donatori “inDivisa”: tappa al tribunale di Siracusa

Due le postazioni a disposizione dei donatori: un’ autoemoteca della Fratres provinciale di Augusta e una postazione mobile dell’ Azienda Sanitaria Provinciale

Oggi i donatori “inDivisa” hanno fatto tappa a Siracusa, per la precisione al Palazzo di Giustizia.

Erano presenti il presidente del Tribunale Dorotea Quartararo, il Procuratore capo della Repubblica Sabrina Gambino, il Questore di Siracusa  Gabriella Ioppolo, il Prefetto di Siracusa Giusy Scaduto, vari sostituti procuratori, personale dell’amministrazione della Giustizia, avvocati e vertici provinciali e personale delle Forze dell’ordine e Forze Armate.

Ad aderire alla donazione del sangue il Procuratore Gambino .

Due le postazioni a disposizione dei donatori: un’ autoemoteca della Fratres provinciale di Augusta e una postazione mobile dell’ Azienda Sanitaria Provinciale.

“Ringrazio tutti – afferma il Presidente Nazionale DonatoriNati Claudio Saltari- tutto ciò che non viene donato va perduto,   bisogna agire in sinergia per il prossimo e per noi stessi . La donazione del sangue rappresenta non solo un atto di generosità ma anche un momento di crescita culturale”.

“La donazione rappresenta un gesto di altruismo e solidarietà non indifferente, che dona la vita ad un “amico sconosciuto – aggiunge il presidente DonatoriNati Polizia di Stato – Sezione di Siracusa, Francesco Giuffrida.
.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento