MENU
Articoli in evidenza
la denuncia del sappe

Detenuti stranieri in rivolta al carcere di Noto: in frantumi vetri e telecamere

Detenuti stranieri in rivolta al carcere di Noto: in frantumi vetri e telecamere

Gli agenti sono rimasti in ostaggio in un box

Detenuti stranieri in rivolta nel carcere di Noto: il parapiglia si è verificato intorno alle 13,15 di sabato scorso.

Ad agire, come riferisce Calogero Navarra, segretario per la Sicilia del Sappe, il sindacato autonomo di Polizia, un gruppo di detenuti marocchini.

La rivolta è scattata nel momento dell’immissione dei detenuti ai cortili passeggi: “il gruppetto di stranieri – racconta Navarra – ha occupato le scale passeggi e poi la rotonda, con i poliziotti in ostaggio dentro il box della rotonda. Hanno spaccato tutto, vetri dei box, telecamere, vetri delle scale passeggi.

La situazione esplosiva – continua – era stata preannunciata ai vertici dell’amministrazione penitenziaria nazionale e regionale ma nessun provvedimento è stato assunto”.

Il sindacato lamenta da tempo la mancanza di personale e l’inadeguatezza della struttura. Reiterata la richiesta di un sopralluogo tecnico da parte del Prap edi  una visita ispettiva da parte dell’Asp per valutarne l’idoneità sotto il profilo dell’igiene e della sicurezza.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE