Articoli in evidenza
covid

Da oggi in vigore il Green pass rafforzato. Ecco le nuove regole

Da oggi in vigore il Green pass rafforzato. Ecco le nuove regole

Limitazioni per i non vaccinati con la nuova certificazione verde rafforzata

Da oggi entra in vigore il Green pass rafforzato che resterà in vigore fino al 15 gennaio.

Chi è vaccinato o è guarito dal Covid negli ultimi 6 mesi potrà continuare ad andare al ristorante, al cinema, allo stadio.

Scattano nuovi limiti per i non vaccinati: per prendere i mezzi pubblici sarà necessario avere almeno il Green pass base, che è possibile avere con il tampone.

Con il Green pass base i non vaccinati potranno continuare ad andare a lavoro, in palestra, in albergo ma non potranno sedere al tavolo al bar, al ristorante al chiuso o a teatro.

Per i musei basta il Green pass base in zona bianca e gialla, per cinema, teatri, concerti, discoteche, stadi e palazzetti (con capienza al 75% all’aperto e al 60% al chiuso) serve invece quello rafforzato.

Non sarà necessario scaricare nuovamente il Green pass rafforzato perché il Qr code resterà lo stesso, ma durerà 9 mesi. Ad essere aggiornata sarà la App “Verifica C19” per i controlli.

Per matrimoni, battesimi e comunioni basta il pass base mentre per feste di compleanno e di laurea servirà il Green pass rafforzato.

In caso di passaggio in zona arancione, alle attività potranno accedere i detentori del Green pass base potranno accedere solo nei giorni feriali.. E per pranzare in un ristorante all’aperto anche in zona arancione non servirà alcun pass.

Il certificato verde con tampone è valido in caso di tampone molecolare negativo effettuato 72 ore prima o rapido nelle 48 ore precedenti.

Il mancato rispetto delle regole prevede sanzioni da 400 a mille euro. Di seguito le principali novità.

In Sicilia il presidente Musumeci ha imposto per tutti l’obbligo della mascherina anche all’aperto oltre che al chiuso

Dal Viminale disposti controlli rafforzati: così come comunicato dalla prefettura pianificato controlli interforze che vedranno impegnati Polizie provinciale e municipali, Ispettorato Ripartimentale delle foreste, Polizia di Stato Arma dei Carabinieri.

A Siracusa l’appello rivolto dal prefetto Giusi Scaduto a cittadini e degli operatori economici: “Queste misure e i serrati controlli saranno effettuati esclusivamente la tutela della salute pubblica e la sicurezza del sistema sociale ed economico”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento