Articoli in evidenza
igiene urbana

Crisi dei rifiuti, il sindaco Italia alla Regione: “E’ indegno permettere che le nostre città si riempiano di spazzatura”

Crisi dei rifiuti, il sindaco Italia alla Regione: "E' indegno permettere che le nostre città si riempiano di spazzatura"

Sotto accusa la mancata programmazione da parte del governo regionale che deve garantire gli spazi ai Comuni per il conferimento dell’indifferenziata in ragione del 35% previsto dalla legge

“E’ indegno che la Regione permetta che le nostre città si riempiano di spazzatura”. A puntare il dito è il sindaco di Siracusa, Francesco Italia che sui social mette all’angolo il governo regionale sulla questione della crisi dei rifiuti.

Siamo ormai all’inizio della stagione turistica e la città è costellata di cumuli di immondizia.

“Continuano a verificarsi disagi alla discarica di Sicula Trasporti per il conferimento dei rifiuti indifferenziati per tutti i Comuni della Sicilia orientale.

E questo – spiega il primo cittadino – a causa di una mancata programmazione da parte della Regione che deve garantire gli spazi ai Comuni per il conferimento dell’indifferenziata in ragione del 35% previsto dalla legge.

La città di Siracusa – aggiunge – grazie al nuovo appalto concepito dall’amministrazione comunale e alla collaborazione dei cittadini, ha raggiunto una percentuale che supera il 50%”.

Il sindaco individua il problema e attribuisce responsabilità determinanti ad altre città capoluogo tra cui Catania e Palermo che “a causa delle percentuali bassissime di differenziata, ingolfano ancora di più il sistema delle discariche”.

E in considerazione di queste difficoltà per le quali al momento non c’è una soluzione, nei giorni scorsi l’assessore Andrea Buccheri ha lanciato un appello ai siracusani: “Sfruttiamo questa crisi per imparare a differenziare meglio e di più: la raccolta differenziata è la migliore alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica”.

Sul caos rifiuti interviene anche l’ex vice presidente del consiglio di quartiere Santa Lucia, Francesco Candelari che segnala al presidente della Regione Musumeci situazione igienico-sanitaria della città: “Da diversi giorni la ditta incaricata per la gestione dei rifiuti ne ha interrotto il ritiro per motivi di cui lei è al corrente. Intere zone sono senza acqua da più di quattro giorni per guasti alla rete idrica ormai vetusta. La popolazione è esasperata da questa grottesca situazione”.

Da qui la richiesta “di attivarsi prontamente e con estrema urgenza, anche attraverso l’assessore alla sanità”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE