Articoli in evidenza
dasoe

Covid, tornano a crescere i nuovi casi: rischio elevato in 4 province tra cui Siracusa

Covid, tornano a crescere i nuovi casi: rischio elevato in 4 province tra cui Siracusa

Riguardo la campagna vaccinale si registra, in questa settimana, un’importante flessione delle prime dosi erogate: la provincia di Siracusa con 78,78%, risulta tra le 4 in cui la vaccinazione è più lenta

Per la prima volta dopo 7 settimane aumentano i nuovi casi covid in Sicilia. Questo quanto rileva il quarto bollettino del Dasoe che fotografa la situazione nella settimana che va dal 18 al 24 ottobre.

Nella settimana di riferimento il rischio, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si mantiene più elevato nell’area centro orientale dell’isola in particolare nelle province di Catania (103,58 nuovi casi su 100.000 abitanti), Siracusa (81,51 nuovi casi su 100.000 abitanti), Messina (77,31 nuovi casi su 100.000 abitanti) ed Enna (62,59 nuovi casi su 100.000 abitanti).

In provincia di Siracusa a far registrare un’incidenza superiore a 250 casi covid per 100.000 abitanti) è Melilli.

Restano maggiormente esposte le fasce di età scolare in particolare quella tra gli 11 ed i 13 anni.

Analogamente, dopo 7 settimane di riduzione, per la prima volta si manifesta un incremento dell’incidenza di nuove ospedalizzazioni a usa del covid che per l’85% riguarda soggetti non immunizzati. Resta stabile la letalità.

Riguardo la campagna vaccinale si registra, in questa settimana, un’importante flessione delle prime dosi erogate: la provincia di Siracusa con 78,78%, risulta tra le 4 in cui la vaccinazione è più lenta. Le altre 3 sono Caltanissetta, Catania e Messina.

Nel dettaglio dei 21 Comuni della provincia aretusea, sempre nella settimana di riferimento, al primo posto per somministrazione di prime dosi c’è Palazzolo Acreide con l’86,49%, segue Buscemi con l’83, 37% e poi Pachino con l’83,83%. Siracusa capoluogo è al 79,90″. In coda a tutti c’è sempre Francofonte con il 71,36%.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *