MENU
Articoli in evidenza
bollettino dasoe

Covid, contagi in calo del 27%. La fascia più a rischio è quella degli over 60

Covid, contagi in calo del 27%. La fascia più a rischio è quella degli over 60

I dati riguardano la settimana dal 15 al 21 agosto: la provincia di Siracusa ha registrato 993 nuovi positivi

Nella settimana dal 15 al 21 agosto si registra un decremento dei nuovi casi covid in Sicilia con un’incidenza pari a 14.809 (-27%) e un valore cumulativo di 308/100.000 abitanti.

Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Messina (437/100.000 abitanti), Trapani (358/100.000) e Agrigento (336/100.000).

Le fasce d’età maggiormente a rischio di contrarre il covid risultano quelle tra i 70 ed i 79 anni (403/100.000), tra i 60 e i 69 anni (401/100.000) e tra gli 80 e gli 89 anni (357/100.000).

Anche le nuove ospedalizzazioni sono in lieve diminuzione. Più di metà dei pazienti in ospedale nella settimana di riferimento risultano al sistema non vaccinati.

I dati relativi alla campagna vaccinale anti covid fanno riferimento al periodo dal 17 al 23 agosto. Nella fascia d’età 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 26,45% del target regionale.

Hanno completato il ciclo primario vaccinale 70.120 bambini, pari al 22,75%. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,71%, mentre ha completato il ciclo primario l’89,39% del target regionale.

I vaccinati con terza dose sono 2.759.712 pari al 72,28% degli aventi diritto. Sono 1.058.498 i cittadini che, maturato il diritto di ricevere la terza dose, non l’hanno ancora effettuata.

Dal primo marzo è iniziata la somministrazione della quarta dose nei soggetti over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e che hanno già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi da almeno 120 giorni.

Dal 13 luglio è stata avviata la vaccinazione della quarta dose a tutti gli over 60 e alle persone ad elevata fragilità over 12 anni, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo (terza dose) o dall’ultima infezione covid successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo).

Dal primo marzo sono state effettuate 98.159 somministrazioni di quarta dose di cui 45.979 a soggetti over 80.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE