MENU
Articoli in evidenza
la nota

Costi energetici e crisi economica devastanti in autunno: l’allarme di Anci Sicilia

Costi energetici e crisi economica devastanti in autunno: l'allarme di Anci Sicilia

Il vice presidente, Paolo Amenta, reclama un “Pacchetto Territorio”

“L’aumento vertiginoso dei costi energetici in autunno metteranno definitivamente in ginocchio Comuni, attività produttive, famiglie, pensionati al minimo, percettori di reddito di cittadinanza, precari e disoccupati”.

Il grido d’allarme ancora una volta arriva dal vice presidente di Anci Sicilia, Paolo Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni.

I Comuni, già soffocati dalle difficoltà di conferimento dei rifiuti urbani – riferisce Amenta – si sono visti all’improvviso triplicare i costi dell’energia e non hanno più a disposizione risorse per garantire i servizi essenziali, dall’illuminazione dei centri abitati all’erogazione dell’acqua potabile nelle case, al funzionamento dei depuratori.

Gli enti locali – aggiunge – non riescono più ad approvare i bilanci non avendo certezze sulle entrate, essendo quasi del tutto scomparse quelle statali e regionali, e ridotte al di sotto del 50% quelle tributarie per le ben note difficolta dei contribuenti

Serve urgentemente – conclude Amenta – un “Pacchetto Territorio” che eviti la cancellazione del futuro per i territori e la loro stessa tenuta sociale.

Per cui questi temi devono prioritariamente diventare centrali nei programmi di tutte le forze politiche nelle prossime e imminenti competizioni elettorali nazionali e regionali del 25 settembre”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE