MENU
Articoli in evidenza
squadra mobile

Colpi d’arma da fuoco contro un appartamento alla Mazzarrona: arrestati zio e nipote

Colpi d'arma da fuoco contro un appartamento alla Mazzarrona: arrestati zio e nipote

Alla base dell’azione ci sarebbe un litigio con l’uomo che abita proprio nell’appartamento la cui finestra era stata raggiunta dai proiettili

Avrebbero esploso colpi di arma da fuoco contro la finestra di un appartamento alla Mazzarrona. Nel pomeriggio di ieri, zio e nipote di 44 e 22 anni, sono stati arrestati da agenti della Polizia di Stato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del Gip del Tribunale di Siracusa, su richiesta della Procura della Repubblica.

I due sono accusati di porto in luogo pubblico di arma da sparo, minacce aggravate, perpetrate nei confronti di un uomo.

I fatti si sono registrati la mattina dello scorso 24 luglio, quando, agenti delle Volanti e della Squadra Mobile sono intervenuti, alla Mazzarona, a seguito della segnalazione di esplosione di colpi d’arma da fuoco ai danni di un appartamento.

Sul posto i poliziotti hanno rinvenuto alcuni frammenti di proiettili, riscontrando segni compatibili con degli spari contro la finestra dell’abitazione.

Zio e nipote, entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine, abitanti nello stesso quartiere, avrebbero esploso colpi di pistola a seguito di un litigio con l’uomo che abita proprio nell’appartamento la cui finestra era stata raggiunta dai proiettili.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE