Articoli in evidenza
il caso

Cittadella dello Sport, lettera aperta di 2 società: “Faremo di tutto per continuare il nostro percorso nella struttura”

Cittadella dello Sport, lettera aperta di 2 società: "Faremo di tutto per continuare il nostro percorso nella struttura"

I due dirigenti lamentano l’assenza di comunicazioni ufficiali sia da parte del gestore che dell’amministrazione comunale

Si arricchisce di un’altra voce la vicenda che riguarda il futuro della Cittadella dello Sport di Siracusa per la quale , è ormai noto, il Comune ha revocato la concessione al gestore attuale con consegna dell’impianto fissata al 14 ottobre.

Ad intervenire con una lettera aperta, carica di amarezza, sono i dirigenti di due associazioni sportive, la Asd Country Club Tennis Siracusa 2.0 e la Asd Madi Sport Academy Siracusa che da 4 anni operano alla Cittadella dello Sport.

“Solo da indiscrezioni giornalistiche – scrivono Ivan Marotta e Laerte Di Falco – abbiamo dovuto apprendere che il gestore della Cittadella dello Sport di Siracusa si è visto revocare la concessione da parte del Comune. Seppure richiesto in ogni modo, finanche a mezzo dei nostri legali – aggiungono –  non abbiamo avuto alcuna notizia ufficiale da parte del Circolo Canottieri Ortigia.

Lo stesso inquietante silenzio – proseguono – è stato mantenuto dal gestore quando il nostro lavoro è stato fatto oggetto di ignobili speculazioni, delle quali si sta già occupando la magistratura”.

Ma le recriminazioni dei 2 dirigenti riguardano anche l’amministrazione Comunale: “Ci ha negato interlocuzione ad oggi, in un limbo che non ci consente una programmazione a medio/lungo termine, che non ci consente di poter rassicurare i nostri piccoli atleti sulla possibilità di continuare la nostra entusiasmante esperienza.

Per loro, e per i nostri istruttori – concludono – abbiamo deciso di percorrere ogni strada a tutela del diritto a poter continuare il nostro percorso in una struttura che, grazie al nostro lavoro ed al nostro impegno, è tornata ad essere un patrimonio della collettività”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *