MENU
Articoli in evidenza
la vicenda

Cittadella dello sport, l’assessore Firenze replica a Sikelia: “Abbiamo ereditato un impianto con gravissime problematiche strutturali”

Cittadella dello sport, l'assessore Firenze replica a Sikelia: "Abbiamo ereditato un impianto con gravissime problematiche strutturali"

L’esponente di giunta assicura l’impegno di tutto l’Ufficio Sport per superare tutte le criticità ed i ritardi amministrativi

Ieri la denuncia delle problematiche irrisolte alla Cittadella dello sport di Siracusa, oggi la replica dell’assessore Andrea Firenze.

“La Cittadella – scrive in una nota Firenze – è chiaramente una macchina molto complessa sia da un punto di vista strutturale che amministrativo e presenta – tiene ad evidenziare l’assessore – gravissime problematiche strutturali, tra cui le condizioni dell’impianto natatorio, l’impianto tecnologico-termico e tutti i relativi servizi.

Da quando mi sono insediato – prosegue – ho cercato in tutti i modi di non fare mai da scarica barile e di non alimentare polemiche, assumendomi tutte le responsabilità.

Oltre alla gestione e manutenzione ordinaria per garantire lo sport in Cittadella, senza fermare le attività nemmeno un giorno – aggiunge – è stato avviata una fase di transizione tecnologica e green, condizione sine qua non per risolvere definitivamente i problemi tecnologici ed idrici, ma sopratutto per far risparmiare decine di migliaia di euro mensili dei contribuenti”.

L’assessore tiene anche a dire quanto è stato sin qui fatto: “Siamo riusciti a concludere la stagione sportiva dello scorso anno, siamo riusciti a far ripartire quella di quest’anno, garantendo piene attività di 40 associazioni, alcune delle quali aggiunte durante gli ultimi sei mesi.

Siamo riusciti a riaprire al pubblico la palestra Akradina e le nostre squadre, finalmente, non sono costrette a
migrare altrove per disputare i loro rispettivi campionati.

Anche in piscina – dice – malgrado le condizioni dell’impianto solare e delle caldaie, si è riusciti a far ripartire le attività e gli allenamenti già da agosto”.

Poi l’anticipazione di quanto è in itinere: “Nelle prossime settimane lavoreremo ancora per superare tutte le criticità ed i ritardi amministrativi determinatisi, anche a causa di un avvicendamento dirigenziale e per il rafforzamento della squadra in seno all’Ufficio sport.

E se proprio vogliamo riuscire ad essere un fiore all’occhiello – conclude – sarebbe l’ora che tutti iniziassimo a dialogare in maniera costruttiva, vista anche la facilità con cui è possibile raggiungermi personalmente e in ufficio, dove è possibile trovarmi dal lunedì alla domenica”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE