MENU
Articoli in evidenza
l'Iniziativa

Caro bollette, Confcommercio annuncia l’apertura di uno sportello energia con consulenti qualificati

Caro bollette, Confcommercio annuncia l'apertura di uno sportello energia con consulenti qualificati

Due le possibili soluzioni per arginare il lievitare dei costi energetici: la costituzione di gruppi d’acquisto di energia e la creazione di comunità energetiche rinnovabili

Apertura di uno sportello dedicato alle imprese siracusane, costituzione di gruppi d’acquisto di energia e creazione di comunità energetiche rinnovabili.

La prima è un’iniziativa, le altre due sono azioni suggerite da Confcommercio per supportate le imprese costrette a fare i conti con il caro bollette.

“In attesa dei necessari provvedimenti governativi, che purtroppo tardano ad arrivare – dichiara Elio Piscitello, presidente di Confcommercio Siracusa – bisogna agire subito con misure concrete.

La situazione – aggiunge – è ormai drammatica e insostenibile per molti commercianti che si sono visti recapitare bollette del gas e dell’energia elettrica aumentate del 300%.

Confcommercio Siracusa è pronta a fare la propria parte incrementando l’interlocuzione con i rappresentanti istituzionali, ma anche la classe politica deve agire con rapidità e responsabilità dando al Paese risposte immediate ed efficaci.

I deputati nazionali e regionali che rappresentano il nostro territorio – prosegue -devono da subito far sentire la propria voce a tutela delle attività e delle famiglie della nostra provincia.

Non c’è più tempo da perdere, senza contromisure efficaci vedremo scomparire molte attività e si perderanno migliaia di posti di lavoro”.

L’apertura di uno sportello energia dedicato a tutte le imprese del commercio siracusane sarà attivata da subito: “Metteremo a disposizione delle imprese un consulente energetico e un legale esperto in contrattualistica con l’obiettivo di individuare soluzioni e iniziative da intraprendere per cercare di risparmiare e ridurre il più possibile i costi”.

Le soluzioni per arginare il caro bollette per Piscitello sono 2: la costituzione di gruppi d’acquisto e, soprattutto, la creazione di comunità energetiche.

“I gruppi d’acquisto danno la possibilità – spiega – a più soggetti di mettersi insieme e poter così contrattare prezzi più convenienti con i gestori dell’energia elettrica e del gas mentre attraverso le comunità energetiche, gruppi di imprese o cittadini possono dotarsi di uno o più impianti per la produzione e l’autoconsumo condiviso di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Soluzioni che – conclude Piscitello – hanno anche un importante impatto positivo sull’ambiente e di conseguenza sulla tutela del nostro territorio”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE