Articoli in evidenza
VINCIULLO, CAFEO E BASILE

Canale Galermi all’asciutto, manifestazione di protesta degli agricoltori

Canale Galermi all'asciutto, manifestazione di protesta degli agricoltori

Un pool di avvocati sta esaminando la possibilità di intraprendere una azione legale risarcitoria

Il Canale Galermi ancora all’asciutto.
La denuncia arriva da Vincenzo Vinciullo, Giovanni Cafeo e Mauro Basile che puntano l’indice verso il commissario del Consorzio di Bonifica di Siracusa/Lentini.

Ieri pomeriggio una rappresentanza degli agricoltori è stata ricevuta dal vice prefetto vicario e dal Capo di Gabinetto dell’Ufficio Territoriale del Governo di Siracusa ai quali hanno rappresentato la drammatica situazione del Canale Galermi, pagando un servizio di cui non riescono ad usufruire.

“La produzione degli ortaggi – riferiscono – è stata ormai definitivamente distrutta a causa della siccità, gli agrumeti, gli oliveti e i nespoleti hanno già fatto cadere i loro frutti acerbi e, quindi, la stagione agricola 2021 è ormai irrimediabilmente compromessa. Stesso discorso vale per la stagione agricola 2022 perché difficilmente le piante saranno nelle condizioni di riprendersi”.

Per lunedì, qualora non dovessero essere eseguiti i lavori necessari per riportare l’acqua del Canale Galermi nei campi, è prevista una manifestazione di protesta per richiamare le Istituzioni al rispetto del contratto che la Regione ha sottoscritto con ogni coltivatore.

“Nel frattempo – concludono – Vinciullo, Cafeo e Basile, un pool di avvocati sta esaminando la possibilità di intraprendere una azione legale risarcitoria per i danni subiti e chiedono lo stato di calamità per gli agricoltori che non hanno potuto usufruire del servizio che continuano comunque a pagare”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *